ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL MOSCATO GIALLO | Italian Wine Lovers
Italian Wine Lovers

ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL MOSCATO GIALLO

ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL MOSCATO GIALLO

Related Products

Ti piacciono i vini profumati? Se vuoi saperne di più sul Fior d'Arancio, questo è l'articolo giusto per te! Addentriamoci nel mondo dei vini aromatici

Intanto Quando parliamo di Fior d'arancio intendiamo un vino a base di moscato Giallo, un vitigno che trovate in pochi angoli d'Italia soprattutto nel nord Italia: nei Colli Euganei  che si fregiano, grazie proprio a questo vino, della autorevole etichetta DOCG dal 2011 o in Alto Adige dove viene chiamato goldmuskateller.

Cosa ne fanno di questo moscato giallo?
Tre sono le versioni in cui potrete imbattervi e tutte meritano di essere assaggiate. Partiamo dalla più conosciuta: Fior d'arancio spumante: è lo spumante dolce che classicamente aprireste davanti ad un dessert, diciamo un millefoglie, un panettone, una focaccia pasquale o un bel cabaret di pasticcini alla crema. Vorrei che faceste caso al profumo che sprigiona quel bicchiere: il fior d'arancio ha un corredo aromatico veramente inebriante: agrumi, pesca bianca matura, fiori bianchi e muschio fresco (da cui il suo nome).

Il Fior d'arancio è altrimenti apprezzato nella sua versione passita. Le uve vengono raccolte nella loro piena maturazione e lasciate asciugare in graticci o cassette, dove perdono buona parte dell'acqua e concentrano le sostanze aromatiche. Viene da sé che un calice di passito di fior d'arancio sia l'ottimo compagno di un dolce secco alle mandorle ma vi diamo un'altra buona idea: assolutamente da provare con formaggi erborinati come il gorgonzola o il foie gras!

Ed ora l'ultima versione del moscato giallo: il fior d'arancio secco. Se vi piacciono i vini dal profumo inebriante capaci di accompagnare le vostre cene, preferirete senz'altro questa soluzione. Ricordatevi che un vino con questo corredo di profumi dovrà abbinarsi a piatti di pari aromaticità. Un esempio? Accompagna egregiamente un tagliolino al tartufo o una vellutata di porcini...insomma, piatti delicati ma molto profumati.

Dimenticavo...va bevuto solo in buona compagnia!

REGISTRATI ALLA NEWSLETTER! Per te un buono sconto del 10% da utilizzare per i tuoi acquisti su IWL

Related News

Card image cap
QUESTIONE DI LATITUDINE

La magia del 46° parallelo, sapete di cosa stiamo parlando? Esiste una zona precisa nel mondo che da i natali a grandi vini ben riconoscibile n...

Read more...
Card image cap
SCOPRI QUALE VINO ABBINARE ALLE CASTAGNE

Castagne e vino, un binomio sinonimo di autunno, non trovate? Le caldarroste sono l’offerta più diffusa nelle piazze d’Italia nei w...

Read more...
Card image cap
DEL MAIALE E DELL'AMARONE NON SI BUTTA NIENTE

Avrete senz’altro sentito parlare del Valpolicella Ripasso e chissà quante volte lo avete assaggiato ma cosa si nasconde veramente in que...

Read more...
Card image cap
IL PRANZO DI PASQUA: 6 REGOLE DA NON DIMENTICARE

Verdure primaverili, carne di agnello, uova, salame, formaggio e poi ancora cioccolata e l'immancabile colomba … ci siamo allontanati tanto...

Read more...