QUESTIONE DI LATITUDINE

QUESTIONE DI LATITUDINE

La magia del 46° parallelo, sapete di cosa stiamo parlando?

Esiste una zona precisa nel mondo che da i natali a grandi vini ben riconoscibile nel leggendario 46° parallelo.

Non è una teoria campata in aria, tutt’altro. E’ uno spartiacque tra il troppo freddo al Nord e il troppo caldo al Sud, clima ideale per garantire ai vini intensità e carattere, pressoché equidistante tra il Polo Nord e l’Equatore. La “magia” del 46° parallelo non vuol dire che si possa fare vino solo a questa latitudine, considerata unica e perfetta per tante buone ragioni, ma certo chi si trovasse al di fuori deve lavorare con più cura e attenzione per fare nascere un grande vino.  Se corriamo lungo questo parallelo troviamo realtà esemplari come la Borgogna meridionale, con i suoi grandi Cognac (distillati di vino)o la Willamette Valley in Oregon con grandi espressioni di Pinot Nero.

E in italia? Proprio tagliata dal 46° parallelo è la Doc Isonzo in Friuli, una collocazione di grande fortuna, se così possiamo chiamarla, valorizzata dagli ulteriori benefici di un clima mediterraneo. Vogliamo farvi provare l’eleganza dei vini di due produttori vinicoli che abbiamo scelto per voi winelovers proprio da Romans d’Isonzo, nel cuore di questo territorio vocato. Vi presentiamo Vie di RomansMatteo Braidot due produttori rappresentativi di quella terra dalla grande vocazione. Nella selezione troverete Chardonnay, Friulano, Malvasia, Sauvignon, Ribolla gialla, Pinot grigio e la selezione dei vini rossi. Ora circondatevi di buoni amici e...

Buona degustazione dal team IWL!


PRODOTTI CORRELATI