Quale vino abbiniamo alle orecchiette con i Broccoli? | Italian Wine Lovers
Italian Wine Lovers

Quale vino abbiniamo alle orecchiette con i Broccoli?

Quale vino abbiniamo alle orecchiette con i Broccoli?

Prodotti Correlati

Abbinamento al piatto della settimana.
Quale vino abbiniamo alle Orecchiette con i Broccoli?
Per ora prendete carta e penna e appuntatevi una facile ricetta di stagione che ha per protagonista il Broccolo, una gustosa verdura di stagione con buona aromaticità e molto versatile.
Seguite passo per passo le indicazioni e preparatevi a stappare la bottiglia che più si presta a valorizzare questo gustoso e veloce primo piatto.
Ecco la ricetta:
Ingredienti per 4 persone:

  • 350 g di orecchiette
  • 600 g broccoli
  • 1 o 2 spicchi d’aglio
  • Peperoncino fresco q.b.
  • Pecorino grattugiato q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

La preparazione:

In un capiente tegame mettete olio, aglio e peperoncino e soffriggete. Quando l'acqua bolle versate il cavolo broccolo e, appena riprende a bollire unite la pasta. Portate a cottura, scolate e versate nella padella col condimento. Fate saltare per insaporire.
Mantecate la pasta con abbondante pecorino, un pizzico di pepe e l’acqua di cottura, che aiuterà tutti gli elementi a legare.
Le orecchiette con i broccoli si caratterizzano da una netta tendenza dolce, data dalla pasta e dallo stesso broccolo lessato. Una leggera grassezza è data dal formaggio grattugiato che vi consigliamo di spargere generosamente (meglio se pecorino stagionato). Il pecorino dona a questo piatto anche una discreta aromaticità ecco perché andremo ad abbinare un vino che presenti dei profumi intensi ma non troppo invadenti.

Alla leggera grassezza rispondiamo con una delicata bollicina e alla tendenza dolce del piatto avvicineremo un vino con una buona acidità.

Il piatto che avete davanti rimane comunque un piatto semplice che non si contraddistingue per complessità e struttura, non necessità di lunga cottura ecco perchè sceglieremo un vino che, allo stesso modo, sia caratterizzato da profumi freschi e non sia frutto di lunghi affinamenti.

Quale vino abbineremo?

Abbiamo scelto per questo piatto un prosecco dalla bollicina fine e persistente. Il prosecco, re dell’aperitivo, è ottimo anche usato a tutto pasto quando incontra il piatto che lo completa.
Abbiamo scelto una versione particolarmente secca, Il Brut Nature per equilibrare il piatto.

Per voi il Conegliano Valdobbiadene Docg Rive di Ogliano di Biancavigna, un prosecco superiore millesimato con sentori che ricordano, oltre alla mela verde e la pera, anche la pesca bianca, l’albicocca ed un delicato floreale. Lo contraddistingue un perlage cremoso ed elegante ed una notevole persistenza.

La guida 2019 del Gambero Rosso lo ha premiato con i tre bicchieri, massimo riconoscimento.

Non vi resta che gustarvi questo piatto gustoso con il giusto calice di fianco.

Cin Cin!

Articoli Correlati

Card image cap
PERCHE' ACQUISTARE IL PROSECCO BRUT, EXTRA DRY O DRY? FACCIAMO CHIAREZZA

Facciamo chiarezza nel mondo delle bollicine! Oggi vi daremo qualche utile consiglio per imparare a distinguere un Prosecco da un altro. Che i Pros...

Leggi tutto...
Card image cap
FRANCIACORTA: PERCHE' QUESTO NOME?

>>Scopri tutti i Franciacorta DOCG Che bere Franciacorta sia oggi abitudine diffusa questo è poco ma sicuro, i numeri parlano chiaro....

Leggi tutto...
Card image cap
LE CALORIE DEL VINO. ECCO COSA DEVI SAPERE

Alzi la mano chi non ha mai fatto un pensiero sulle calorie che apporta un bicchiere di vino. Tanto è ricorrente, soprattutto durante le fes...

Leggi tutto...
Card image cap
LA GRAPPA E' FIGLIA DELL'UVA

Dell’uva non si butta nulla… e dopo la produzione del vino, proprio quello che pensiamo essere uno scarto da vita ad un altro prodotto po...

Leggi tutto...