QUALE VINO ABBINIAMO ALLA ZUCCA? | Italian Wine Lovers
Italian Wine Lovers

QUALE VINO ABBINIAMO ALLA ZUCCA?

QUALE VINO ABBINIAMO ALLA ZUCCA?

Oggi parliamo di zucca, la protagonista nelle tavole di questa stagione, un frutto della terra dalla spiccata dolcezza. Quale vino possiamo abbinare per valorizzare una preparazione a base di zucca?

La regola da applicare è quella dell’abbinamento per contrapposizione. Avete capito bene, per trovare l’equilibrio di abbinamento sarà necessario unire alla tendenza dolce della zucca un calice con caratteristiche opposte: acidità ed effervescenza. Diverse sono le alternative per valorizzare la vostra preparazione, proviamo ad elencarne qualcuna.
Cercando in un vino l’acidità (definito “freschezza”)potremmo tenere in considerazione senz’altro un friulano Isonzo Doc.
Se valutassimo un vino spumante consigliamo sicuramente un durello spumante dei Monti Lessini extra dry, vino noto per acidità con un’effervescenza fine e persistente.
Ma le alternative non si fermano a queste due tipologie. E’ possibile trovare l’abbinamento ideale alla zucca in un buon lambrusco emiliano. E’ un vino di buona acidità, leggero tannino e di una delicata effervescenza che terrà testa alla dolcezza della zucca e ripulirà dell’untuosità presente in buona parte delle preparazioni a base di zucca.

Volete divertirvi con qualche abbinamento? Ecco a voi una facilissima ricetta da mettere velocemente in pratica GNOCCHI DI ZUCCA SENZA PATATE

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di polpa di zucca già privata della scorza
Semola di grano duro q.b. (un paio di manciate)
150 gr di farina 00
1 pizzico di sale
burro
qualche foglia di salvia

Dopo aver eliminato la scorza alla zucca, mettete la polpa nel forno a 180 gradi per mezz’ora circa, stendendola su una teglia rivestita da carta forno.
Verificate che sia diventata morbida, quindi toglietela dal forno.
Lasciatela raffreddare a temperatura ambiente e passate la polpa al passaverdure.
Versate la purea ottenuta in una ciotola, e unitevi la farina con un pizzico di sale. Impastate il composto.
Su un piano di lavoro pulito e infarinato spargete due manciate di semola di grano duro, prendete un po’ di impasto di zucca, arrotolatelo sul piano di lavoro e fate assorbire la semola dando all’impasto una forma cilindrica, come se fosse un salsicciotto.
Allungate il salsicciotto dello spessore desiderato, quindi tagliate gli gnocchi con l’aiuto di un coltello.
Procedete così fino a finire tutto l’impasto, avendo cura di mettere gli gnocchi su un piano infarinato o su una gratella, man mano che vengono formati.
Fate bollire dell'acqua salata per cuocere gli gnocchi. Non appena iniziano a venire a galla, scolateli e serviteli con burro fuso e salvia che donerà ulteriore aromaticità al vostro piatto. Ultimate la preparazione con qualche scaglia di pecorino stagionato e buon appetito!

Vuoi una selezione di vini da abbinare? Ecco la winebox con i vini da abbinare alla zucca. Clicca qui!

ENTRA NELLO SHOP e REGISTRATI Ricevi subito un buono sconto del 10% sul tuoi primo ordine

ARTICOLI CORRELATI

Card image cap
DEL MAIALE E DELL'AMARONE NON SI BUTTA NIENTE

Avrete senz’altro sentito parlare del Valpolicella Ripasso e chissà quante volte lo avete assaggiato ma cosa si nasconde veramente in que...

Leggi tutto...
Card image cap
CONSERVARE IL VINO IN CASA: ECCO COSA DEVI SAPERE

Qual è il modo più corretto di conservare le bottiglie di vino a casa? Forse non tutti i winelovers sanno come custodirle al meglio ecco...

Leggi tutto...
Card image cap
LA GRAPPA E' FIGLIA DELL'UVA

Dell’uva non si butta nulla… e dopo la produzione del vino, proprio quello che pensiamo essere uno scarto da vita ad un altro prodotto po...

Leggi tutto...
Card image cap
Amarone Trabucchi 2010. Miglior vino d'Italia 2019

Sono state ben 609 le etichette selezionate da Bibenda premiate con i celebri 5 grappoli e dopo la scelta delle migliori 10, l’Amarone Trabucchi...

Leggi tutto...