ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL MOSCATO GIALLO | Italian Wine Lovers
Italian Wine Lovers

ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL MOSCATO GIALLO

ECCO QUELLO CHE DEVI SAPERE SUL MOSCATO GIALLO

Prodotti Correlati

Ti piacciono i vini profumati? Se vuoi saperne di più sul Fior d'Arancio, questo è l'articolo giusto per te! Addentriamoci nel mondo dei vini aromatici

Intanto Quando parliamo di Fior d'arancio intendiamo un vino a base di moscato Giallo, un vitigno che trovate in pochi angoli d'Italia soprattutto nel nord Italia: nei Colli Euganei  che si fregiano, grazie proprio a questo vino, della autorevole etichetta DOCG dal 2011 o in Alto Adige dove viene chiamato goldmuskateller.

Cosa ne fanno di questo moscato giallo?
Tre sono le versioni in cui potrete imbattervi e tutte meritano di essere assaggiate. Partiamo dalla più conosciuta: Fior d'arancio spumante: è lo spumante dolce che classicamente aprireste davanti ad un dessert, diciamo un millefoglie, un panettone, una focaccia pasquale o un bel cabaret di pasticcini alla crema. Vorrei che faceste caso al profumo che sprigiona quel bicchiere: il fior d'arancio ha un corredo aromatico veramente inebriante: agrumi, pesca bianca matura, fiori bianchi e muschio fresco (da cui il suo nome).

Il Fior d'arancio è altrimenti apprezzato nella sua versione passita. Le uve vengono raccolte nella loro piena maturazione e lasciate asciugare in graticci o cassette, dove perdono buona parte dell'acqua e concentrano le sostanze aromatiche. Viene da sé che un calice di passito di fior d'arancio sia l'ottimo compagno di un dolce secco alle mandorle ma vi diamo un'altra buona idea: assolutamente da provare con formaggi erborinati come il gorgonzola o il foie gras!

Ed ora l'ultima versione del moscato giallo: il fior d'arancio secco. Se vi piacciono i vini dal profumo inebriante capaci di accompagnare le vostre cene, preferirete senz'altro questa soluzione. Ricordatevi che un vino con questo corredo di profumi dovrà abbinarsi a piatti di pari aromaticità. Un esempio? Accompagna egregiamente un tagliolino al tartufo o una vellutata di porcini...insomma, piatti delicati ma molto profumati.

Dimenticavo...va bevuto solo in buona compagnia!

REGISTRATI ALLA NEWSLETTER! Per te un buono sconto del 10% da utilizzare per i tuoi acquisti su IWL

Articoli Correlati

Card image cap
VI PRESENTO GIANNI TESSARI MR TRE BICCHIERI

>>Scopri tutti i VINI di GIANNI TESSARI Lo hanno definito “Mr Tre Bicchieri”, l’enologo veronese che ha fatto incetta nel s...

Leggi tutto...
Card image cap
VINO IN BARCA? 10 REGOLE D'ORO

Il connubio perfetto dell’estate? Barca e un calice di vino. Nella diapositiva perfetta del winelover vi immaginiamo in prua, accarezzati dal...

Leggi tutto...
Card image cap
COSA VUOL DIRE MILLESIMATO?

“Spumante millesimato” è sulla bocca di molti winelovers ma cosa vuol dire realmente? Quante volte vi è successo di imbat...

Leggi tutto...
Card image cap
TAPPO IN SUGHERO O A VITE? QUESTO E' IL DILEMMA

Vi sarà sicuramente capitato di imbattervi nella stappatura di bottiglie che non utilizzavano il tradizionale tappo in sughero, ma il tappo a v...

Leggi tutto...