ABBINARE IL VINO ALLA PASTA. CONSIGLI UTILI | Italian Wine Lovers
Italian Wine Lovers

ABBINARE IL VINO ALLA PASTA. CONSIGLI UTILI

ABBINARE IL VINO ALLA PASTA. CONSIGLI UTILI

La pasta, regina della tavola italiana, è il simbolo indiscusso del Belpaese. Ogni angolo d’Italia si identifica in un piatto di pasta che sprigiona i profumi del territorio d’origine. L’Italia della pasta ha mille sfaccettature. Dallo spaghetto al pomodoro che porta con sè i profumi mediterranei al cappelletto in brodo romagnolo, passando per i bucatini cacio e pepe romani, i pizzoccheri della Valtellina fino alle trofie al pesto dalla Liguria. Ogni piatto di pasta porta con sé le tradizioni gastronomiche della sua terra e ben si accompagna proprio per questo ad un bicchiere di vino del territorio. Ecco quindi il primo suggerimento che vi diamo in merito all’abbinamento del vino con la pasta: se volete creare il giusto connubio di sapori ed esaltare il piatto che avete davanti scegliete un vino che provenga dallo stesso territorio del piatto. La storia di quella terra ha già creato abbinamenti perfetti … perché non rispettarli? Il cappelletto in brodo vorrà il suo lambrusco, vino rosso frizzante con leggera tannicità: caratteristiche adatte per far fronte alla presenza di brodo e alla leggera grassezza del piatto.
I pizzoccheri della Valtellina sono un piatto di pasta che spicca per l’untuosità data dai formaggi fusi: avrà bisogno di un vino rosso abbastanza alcolico che riporti l’equilibrio. Ecco allora sarà la Chiavennasca (nebbiolo) dalle zone più estreme della Valtellina a dire la sua.

Cos’altro dovremmo considerare nell’abbinamento con la pasta? Il vino che accompagnate dovrà tenere conto del fatto che la pasta, essendo ricca di amidi, avrà necessariamente tendenza dolce ecco perché è bene che il vino che ci avvicinate abbia buona acidità, spesso e volentieri vini bianchi.

 E’ il condimento della pasta che guida l’abbinamento. Non possiamo generalizzare gli abbinamenti per grandi famiglie ecco perché è bene avere degli strumenti per essere autonomi nella scelta del vino. Tanto più il piatto è complesso tanto più il vino dovrà essere strutturato. Es: una pasta con sugo di cinghiale avrà bisogno di un vino rosso strutturato. Uno spaghetto alle vongole si accompagnerà con un vino bianco leggero e delicato ad esempio un vermentino toscano.

Il naso ti aiuta nell’abbinamento. Tanto più il piatto di pasta è profumato, tanto più dovrò scegliere un vino aromatico. Il piatto di pasta sprigiona intensi aromi? Un tagliolino al tartufo è l’esempio perfetto. Sceglierai un vino altrettanto profumato. Il gewurztraminer è tra i vini aromatici più famosi, ma vi invito a provare anche il moscato secco.

Non vi resta che mettere in pratica qualche suggerimento per trovare il giusto abbinamento con la pasta!
E' tempo di divertirsi e sperimentare.

Cin cin

Spero che questo articolo possa esserti d’aiuto… ed ora brindiamo!

REGISTRATI ALLA NEWSLETTER! Per te un buono sconto del 10% da utilizzare per i tuoi acquisti su IWL

ARTICOLI CORRELATI

Card image cap
COME LEGGERE IL BICCHIERE DI VINO

>>ENTRA IN ENOTECA Archetti e lacrime nel bicchiere... li avete mai notati? Perché facciamo roteare il vino nel bicchiere? E sappiamo...

Leggi tutto...
Card image cap
QUESTIONE DI LATITUDINE

La magia del 46° parallelo, sapete di cosa stiamo parlando? Esiste una zona precisa nel mondo che da i natali a grandi vini ben riconoscibile n...

Leggi tutto...
Card image cap
LAMBRUSCO IL VINO PIU VERSATILE D'ITALIA

Perché consideriamo il Lambrusco il vino più versatile d’Italia? Perché trova il suo posto accanto a piatti dalle caratteri...

Leggi tutto...
Card image cap
COSA VUOL DIRE VINO BARRICATO?

Il termine "barricato" deriva dal termine francese "barrique". Sapete già cos'è la barrique? E' la botte pi&...

Leggi tutto...